Astrologia e Oroscopo dei Vip – John Lennon

di Elfo dei Boschi 4

Talvolta possono essere proprio dei personaggi famosi legati al mondo dello spettacolo che, grazie alla loro notorietà e con il loro carisma, si fanno portavoce di istanze che travalicano l’aspetto artistico per giungere ad ambiti politici veri e propri: in tal senso John Winston Lennon fondatore dello storico gruppo musicale dei Beatles, durante ma soprattutto dopo la sua permanenza nel gruppo ed ancor più dopo aver conosciuto ed essersi unito o Yoko Ono, ha saputo dar voce alle istanze pacifiste dell’epoca, in un periodo in cui il peso della guerra nel Vietnam incombeva sugli animi dei giovani, e non solo, americani.

Una certa complessità della sua personalità emerge dalle configurazioni astrali del suo Tema Natale. Il Sole di nascita in Bilancia, quasi garante di un certo estro creativo e di uno spiccato senso della giustizia, risulta insolitamente isolato. Notevole risalto e fermezza alla sua personalità sono stati però conferiti dall’ascendente in Ariete e da Giove e Saturno in Toro, pur contraddittori rispetto a Mercurio in Scorpione.

Quest’ultimo, in favorevole configurazione con Venere, può chiarire una certa attitudine verso lo studio e la conoscenza delle dottrine esoteriche.

Non è certo un caso, quindi, che fra i personaggi che appaiono ritratti sull’ermetica copertina dell’album dei Beatles “Sergent pepper lonely hearts club band” compaia anche Aleister Crowley, il noto mago esoterista inglese.

Inoltre, reali o presunte che siano, le manipolazioni di suoni presenti in vari album dei Beatles riprodotti al contrario, sono valse a John Lennon e agli altri componenti del gruppo l’accusa, forse anche strumentale, di far uso di messaggi subliminali per corrompere le anime degli ignari ascoltatori verso il Satanismo.

Dunque, balzare comunque e quantunque all’onore delle cronache, come ben giustificano Plutone in Leone e la Luna reciprocamente dissonante in Acquario, ha sempre assunto per John Lennon dei connotati forti, controversi e provocatori, a tal punto di attirare voci di dissenso verso di sé, verso il proprio operato, le proprie idee e la propria persona, da parte dei governi, delle istituzioni, o anche di persone squilibrate, come è stato il caso di colui che ha posto violentemente termine alla sua vita nel 1980.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>